Gianfranco Maris, deportato a Mauthausen

3 mesi 1 Visualizzazioni
Categoria:
Descrizione:
Gianfranco Maris (Milano, 24 gennaio 1921 – Milano, 14 agosto 2015), già presidente della Associazione nazionale ex deportati politici nei campi nazisti, presidente della Fondazione Memoria della Deportazione, vicepresidente dell'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, rievoca l'intervento fatto al Binario 21 nel gennaio 2013 in occasione della partenza degli studenti per Mauthausen nell'ambito dei Viaggi della memoria organizzati dalla Provincia di Milano.
Senatore, avvocato e partigiano italiano, Gianfranco Maris, durante la seconda guerra mondiale, si unisce alla Resistenza. Arrestato e condannato a morte, è deportato, prima al campo di Fossoli, poi a Mauthausen e a Gusen. È stato membro del Consiglio superiore della magistratura dal 1972 al 1976 e ha fatto parte del comitato italiano incaricato di predisporre il Memoriale italiano di Auschwitz.
Nel 2016 il Comune di Milano ha deciso che il suo nome venga iscritto nel Pantheon di Milano, all'interno del Cimitero Monumentale.
a cura di Aurelio Citelli e Simone Mancuso
riprese Simone Mancuso produzione Medialogo, Provincia di Milano, Settore comunicazione Milano, 2013